Introduzione generale

Formazione ECM in Neuropsicologia dello sviluppo e Riabilitazione Cognitiva

Il percorso formativo è pensato in funzione di un progressivo potenziamento delle competenze teorico-pratiche in tema di riabilitazione cognitiva. L’iter formativo è costruito in modo da valorizzare la componente esperienziale dei partecipanti e promuovere una maggiore flessibilità e creatività nello strutturare piani di trattamento personalizzati per il paziente.

Se hai un interesse nello studio dei processi cognitivi ed affettivi che rendono possibile alle persone un sufficiente adattamento all’ambiente, se desideri mettere al servizio degli altri la tua competenza in un modo nuovo e stimolante, i corsi ECM in Riabilitazione cognitiva dell’età evolutiva ti offrono questa possibilità.

La durata di ogni singolo corso è due fine settimana per un totale di 24 ore di formazione teorico-pratica ed è certamente orientato in senso scientifico. C’è una grande enfasi sulla necessità di lavorare affinchè si produca la maggiore integrazione possibile dei diversi aspetti della vita del giovane paziente (funzionamento cognitivo, personalità, ambiente familiare, integrazione e supporto sociale) cosa che influisce notevolmente sull’outcome.

Il programma dei corsi è primariamente focalizzato a formare un riabilitatore esperto poiché da diverse parti è sentita la necessità di superare modalità d’intervento terapeutico troppo vaghe o eccessivamente parcellizzate. Inoltre, un approccio integrato fornisce necessariamente una più alta qualità dell’intervento per il piccolo paziente e per la sua famiglia.

Descrizione

Il programma dei Corsi si basa su un approccio neuropsicologico alla riabilitazione cognitiva in età evolutiva. I corsi hanno un impianto teorico-pratico che si sviluppa all’interno del week end e sono organizzati per essere frequentati come singolo evento formativo o all’interno di un iter formativo più ampio dal comune denominatore.

La riabilitazione cognitiva in età evolutiva  si focalizza sullo sviluppo di tecniche d’intervento nei disturbi neuroevolutivi finalizzate al potenziamento di abilità emergenti ed al trattamento delle abilità carenti. In questo senso l’intervento è mirato ad incrementare processi cognitivi e funzioni come l’attenzione, la memoria, la percezione, l’azione, il linguaggio , l’apprendimento e le emozioni. La riabilitazione cognitiva, dunque, si applica alle funzioni cognitive ed ai comportamenti ad esse correlati.

Le funzioni cognitive si basano sull’architettura neuronale del cervello.  Queste funzioni possono essere stimolate a diverso livello: input, elaborazione dell’informazione, output, meccanismi di controllo. La piena comprensione dei principi della riabilitazione cognitiva in età evolutiva e l’attuazione di efficaci programmi di trattamento richiede un integrazione di tutti i livelli.

Come lavora la riabilitazione cognitiva

Come gli stimoli percepiti determinano un cambiamento nell’adattamento all’ambiente? Com’è possibile l’adattamento al mondo esterno in una condizione di disabilità? Come implementare o compensare un’abilità complessa che devia dalla linea di sviluppo o che si è persa in seguito ad un danno acquisito? Come insegnare a comunicare efficacemente? Come permettere l’autonomia del paziente? Quali immagini il paziente sviluppa della sua disabilità? Come si riabilita una sequenza di azioni? Come si stimola il processo di assemblaggio grafemico? Come si consente una migliore comprensione del linguaggio orale e scritto? Cosa ci insegna un bambino goffo?

La riabilitazione cognitiva consente al paziente di lavorare sulle aree di forza presenti nel suo disturbo piuttosto che su quelle di debolezza. In questo lavoro, il riabilitatore deve mettere in campo una serie di strumenti e tecniche, a volte naive o creati appositamente per il paziente. Questa giovane disciplina cerca di permettere il migliore adattamento all’ambiente possibile da parte del paziente.

Il coinvolgimento dei familiari nel training terapeutico è necessario affinché il bambino possa generalizzare e cimentarsi con una quantità grande di informazioni sulla base di regole logiche.

Articolazione del programma

Il programma è pensato in funzione di un progressivo potenziamento delle competenze teorico-pratiche in tema di riabilitazione cognitiva, tiene ben conto dei differenti profili professionali e dei livelli di competenza dei partecipanti.  I singoli corsi o la frequenza ad un iter formativo più ampio sono costruiti in modo tale da valorizzare la componente esperienziale dei partecipanti e promuovere una maggiore flessibilità e creatività nello strutturare piani di trattamento personalizzati per il paziente.

I sei moduli sono articolati in due aree differenti:

Corsi di 1° livello Area Apprendimento
Corso 1: Parole senza fissa dimora: valutazione e trattamento del disturbo di apprendimento della lettura
Corso 2: In bilico sulla macchina da scrivere. Valutazione e trattamento del disturbo di apprendimento della scrittura
Corso 3: Neuropsicologia del disturbo di apprendimento del calcolo (valutazione e riabilitazione)

Corsi di 1° livello Area Cognitiva
Corso 4: Le Funzioni esecutive nei disturbi dello sviluppo (valutazione e riabilitazione)
Corso 5: Il colpevole non è sempre il maggiordomo. le funzioni esecutive nei disturbi specifici di apprendimento
Corso 6: Nel paradiso dei cerchi c’è posto per i quadrati. L’intelligenza non verbale in età evolutiva e i suoi disturbi
Corso 7: Disturbo della comunicazione sociale (Pragmatica). Valutazione e terapia

Corsi di 2°  livello
Corso 8: Discussione casi clinici: Corso di 2° livello sulla Valutazione Neuropsicologica e la Riabilitazione Cognitiva (i casi clinici scelti con profili inerenti all’area problematica)

Ogni modulo affronta il singolo argomento in due parti di una giornata e mezzo per un totale di tre giornate:

Modulo Valutazione
La prima parte del corso ha la finalità di fornire gli elementi di base della valutazione neuropsicologica in età evolutiva e la presentazione degli strumenti più comunemente utilizzati al fine di effettuare un adeguato assessment del paziente.
In questo tipo di corso le lezioni sono tenute da uno psicologo ed un logopedista e, durante lo svolgimento del corso, il partecipante avrà l’opportunità di visionare videoregistrazioni di pazienti in valutazione, lavorare in piccolo gruppo secondo il metodo del cooperative learning, discutere sulle ipotesi di valutazione nei differenti profili cognitivi di casi clinici partendo dall’analisi dell’errore e dei processi cognitivi coinvolti nella competenza esaminata. Particolare rilevanza sarà data alla discussione circa il razionale dei diversi strumenti di assessment proposti.
Alla fine del corso, il partecipante sarà in grado di calibrare la propria competenza, migliorare la scelta degli strumenti di valutazione e sperimentare la possibilità di trovare soluzioni diversificate per i suoi pazienti in relazione alle discussioni in piccoli gruppi ed alle discussioni in seduta plenaria.

Modulo Riabilitazione
La seconda parte dei corso mira a fornire direttamente principi e tecniche della riabilitazione cognitiva e la loro applicazione a partire dalla discussione di casi clinici. In questo tipo di corsi, le lezioni hanno una forma di consulenza e supervisione collettiva circa i metodi e le tecniche della riabilitazione cognitiva nelle sue diverse tappe e sfaccettature.
Lo scopo di questi corsi è soprattutto quello di fornire ai partecipanti una sperimentazione concreta ed una parallela riflessione teorica sulle specifiche competenze connesse all’attività clinica ed alla professione di riabilitatori nell’attuale momento di sviluppo storico.
Alla fine del corso, ciascun gruppo di partecipanti avrà prodotto un piano di terapia specifico per il paziente in esame e questo costituirà materia di discussione nella sessione plenaria. La discussione nella sessione plenaria consisterà nell’esposizione del piano di trattamento agli altri gruppi e nel confronto/integrazione con altri piani di trattamento elaborati dagli altri gruppi.