Valutazioni diagnostiche

Valutazioni neuropsicologiche e logopediche per l'età evolutiva

1_ATTIVITA-Sezione 1_Valutazione_WISC-CubiLa valutazione neuropsicologica è finalizzata ad esaminare le abilità cognitive del bambino.

L’obiettivo primario della valutazione neuropsicologica è quello di delineare un profilo del funzionamento cognitivo del bambino che metta in evidenza il livello di sviluppo ed il grado di efficienza delle diverse funzioni cognitive: attenzione, percezione, linguaggio, memoria e prassie.

Al profilo si aggiunge la valutazione degli apprendimenti scolastici: lettura, scrittura e calcolo. I fattori emotivi e comportamentali sono valutati nella misura in cui influenzano le prestazioni del bambino ma non rappresentano il principale obiettivo della valutazione neuropsicologica.

4_ATTIVITA-Sezione 1_Valutazioni_ABC-Laccio
10_ATTIVITA-Sezione 1_Osservazioni_Gioco simbolico_amica di SaffronJPG
8_ATTIVITA-Sezione 1_Osservazioni_Gioco-Safforn

L’obiettivo primario della valutazione neuropsicologica rimane la comprensione delle risorse e dei deficit del bambino al fine d’individuare piani di trattamento specifici per il bambino, trattamenti nei quali sono coinvolti i genitori e le persone che lavorano con il bambino in diversi contesti (scuola, gruppi formali ecc.).

Una valutazione neuropsicologica è condotta in uno o più appuntamenti giornalieri. La durata varia in relazione agli obiettivi, l’età del bambino e la sua organizzazione cognitiva. La maggior parte dei bambini sopra i cinque anni richiede da 4 a 5 sessioni di test che possono durare da 1 ora ad 1 ora e ½ per ogni sessione. E’ previsto un colloquio con i genitori al fine di ottenere le informazioni necessarie da integrare con i risultati ai test ed ottenere la migliore comprensione possibile delle difficoltà del bambino.

Al termine della consulenza si redige un report che è discusso con i genitori in una sessione di un’ora circa. All’interno del report sono riferiti in dettaglio i test effettuati e i risultati ottenuti dal bambino così che si abbia una chiara visione dello sviluppo e del grado di efficienza delle diverse funzioni cognitive esaminate. Il profilo rappresenta la base per il piano di trattamento e può essere condiviso con gli insegnanti e le altre figure professionali che interagiscono con il bambino.

2_ATTIVITA-Sezione 1_Valutazioni_WISC-Storie
9_ATTIVITA-Sezione 1_Osservazioni_bambino piccolo